Risparmiare sulle bollette luce e gas oggi più di ieri è una questione di pianificazione e di attenzione sotto il profilo della progettazione edile. Anche nei casi di abitazioni di fabbricazione non proprio recente, è sempre possibile effettuare l’adeguamento strutturale, cambiando ad esempio infissi, serramenti, tendaggi e complementi architettonici da interni o esterni. Queste iniziative virtuose non rappresentano solo una concreta possibilità di tagliare i costi delle utente domestiche, ma portano con se ulteriori vantaggi dal punto di vista fiscale, come ad esempio l’accesso all’ecobonus per le schermature solari. Fino al 31 dicembre del 2018, in caso di sostituzione di componenti come pergolati, tendaggi, o altro tipo di soluzioni per ombreggiare e coprire spazi e ambienti, si può beneficiare di detrazioni fino al 50% della spesa sostenuta, fino ad un tetto massimo da verificare di volta in volta in base al tipo di intervento.


Il provvedimento è stato concepito per incentivare gli utenti a svolgere lavori di restyling in un’ottica di moderno efficientamento energetico, migliorando allo stesso tempo le condizioni di vivibilità e di sicurezza degli stabili interessati dalla posa in opera. I dettagli relativi alla detrazione sono indicati nell’allegato M del D.L. 311del 29.12.2006 che definisce come schermature solari: “i sistemi che, applicati all’ esterno di una superficie vetrata trasparente permettono una modulazione variabile e controllata dei parametri energetici e ottico luminosi in risposta alle sollecitazioni solari”. Rimodernare la propria casa diventa così un’occasione unica per realizzare una vera razionalizzazione delle risorse, con un impatto economico molto più sostenibile.